ZOODLES

Se nella vita dovessi fare una scelta fra pasta e verdura… beh, preferirei sicuramente quest’ultima! E sarà perché mi sono abituata a mangiare cibi che assomigliano ad altro… quando gusto questi spaghetti, sento davvero appagamento come se stessi mangiando un piatto di pasta! Posso abbinarli a qualsiasi condimento e sono velocissimi da preparare, un must della mia estate!

ZOODLES

Portata Primi piatti
Cucina Senza glutine, Vegan
Preparazione 10 minuti
Tempo totale 10 minuti
Porzioni 1 persone

Ingredienti

  • 2 Zucchine (450 g circa)
  • 2 o 3 falde Pomodoro essiccato
  • ½ Avocado piccolo
  • 1 cucchiaino Succo di limone
  • qualche foglia Basilico
  • 1 cucchiaino Salsa di soia

Istruzioni

  1. Mettete in ammollo il pomodoro per circa un quarto d’ora.
  2. Nel frattempo lavate le zucchine, tagliate le estremità, riducetele a spaghetti e riunitele in una ciotola.
  3. Preparate il sugo mettendo in un contenitore il pomodoro strizzato a pezzi, l’avocado spezzettato e bagnato con il limone, le foglie di basilico e la salsa di soia. Frullate il tutto con un mixer.
  4. Prendete le zucchine, cuocetele nel microonde alla massima potenza per 2 minuti circa poi conditele con il sugo.
  5. Mescolate bene e servite!

Note

Se non possedete l’attrezzo per ridurre le zucchine in spaghetti (spiralizzatore) potete fare delle simil tagliatelle utilizzando un pelapatate!

Lo spiralizzatore comunque è diventato facile da reperire sia online che nei negozi specializzati in attrezzi da cucina e ne esistono diverse tipologie dai diversi prezzi.

Adoro preparare questi spaghetti di verdura e condirli nei modi più disparati, proprio come se fossero pasta! Vi suggerisco di provarli con del buon ragù di soia!!!

Potete realizzare una versione completamente RAW di questo piatto, evitando di cuocere le zucchine, così da preservare tutti i nutrienti delle verdure. In questo caso, io preferisco, condire le zucchine con circa metà del sugo, farle riposare qualche ora per renderle morbide e aggiungere il resto del sugo al momento di servire. Dopo il riposo, potreste ritrovarvi un po’ di acqua di vegetazione sul fondo della ciotola ma basterà scolarla prima di aggiungere il resto del sugo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Valutazione ricetta